ContinoGravantes

Aliena - come l'acqua

Passeggiavo riflettendo tra me e me, tra le lande desolanti della terra di mezzo su cosa ne fosse della mia identità. Ciò che un tempo ero si è dissolto, anche se permangono echi distanti fatti d'immagini solari e latenti come in un negativo prima di essere sviluppato. Non posso più tornare indietro, e anche se lo facessi, sarei estraneo in terra natia. All'improvviso una voce risuonò accanto: "sii come l'acqua" mi disse quello strano monaco cinese, comparso dal nulla, che si allontanava da me sorridendo a cavallo di un essere più strano di lui, somigliante ad un bufalo composto interamente d'acqua. Il mio sguardo rimase fisso su quella figura che via via si dissolveva in quel rivolo argenteo che scorreva lento e fiero, sempre più lontano da me, scolpendo nuovi sentieri su un terreno reso asciutto dal sole possente, adattandosi e plasmandosi per raggiungere lo scopo. In lontananza, oltre le terre incolte, tra le dune lunari, qualcuno con una tuta gialla addestra corpo e spirito a divenire nulla. Ad Essere come l'acqua.
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.continogravantes.it/aliena_come_l_acqua-g6167

Share link on
Chiudi / Close
loading